Addio di Boromir, Il Signore degli Anelli

Addio di Boromir, Il Signore degli Anelli

Una fine e un inizio

Il dipinto “L’addio di Boromir” è stato realizzato verso i primi del 2016, ritratto che ho deciso di presentare al “Tolkien Awards”, concorso artistico annuale a tema tolkieniano della Tolkien Society.

L’idea di realizzare il dipinto dell’addio di Boromir è rimasto uno dei tanti progetti fino al Novembre 2015. Dopo aver creato diversi skech, alla ricerca di riferimenti fotografici e alla scelta delle diverse pose dei personaggi ho poi concretizzato il mio progetto nel Dicembre dello stesso anno. Il dipinto è stato realizzato su una tavola telata di 96 x 65,5 cm, sulla quale poi ho trasferito il disegno con carta carbone. Un estasiante quadro ad olio di grandissime dimensioni, il più grande quadro che io abbia mai realizzato.

Addio di Boromir, Signore degli Anelli

Bozzetto definitivo dell’Addio di Boromir

La scena dipinta di Boromir è tratta da “Le due Torri”, il secondo libro della Trilogia del  “Il Signore degli Anelli”. Mentre nel testo la medesima scena viene descritta come un momento solenne e triste, nel mio dipinto ho voluto completamente revisionarla, immaginando una tavolozza accesa e dai colori caldi. Il ritratto narra le azioni di tre personaggi: Aragorn, Legolas e Gimli, posizionati intorno al personaggio di Boromir, adagiato nella barca come in una bara. I tre guerrieri, addolorati dalla morte del loro compagno, finiscono di sistemargli accanto ai piedi le spade e gli elmi dei nemici vinti. Solo successivamente lasceranno la barca alla corrente che porterà il defunto alle cascate di Rauros.

Addio di Boromir, Signore degli Anelli

Anteprime dei vari bozzetti dell’addio di Boromir

La mia interpretazione di Boromir è stata dipinta tenendo stretta a se la spada spezzata, mentre i tre compagni depongono sul suo grembo il suo corno spaccato. A simboleggiare la conclusione del suo viaggio, preludio di oscuri accadimenti che coinvolgeranno tutti i personaggi, ho scelto di dipingere un tramonto: il riflesso del sole sull’acqua, come una linea guida, illumina il viso di Boromir, la cui prematura fine inciderà significativamente, da quel momento in avanti, nel destino della compagnia dell’anello.