SELESTAR SAGA – LA COVER

SELESTAR SAGA – LA COVER

Selestar Saga, cover art per Frederick Goodyear

Fra i lavori portati a termine nel trascorso mese di Ottobre ce n’è uno che si è rivelato essere un’eccitante sfida da vincere con me stesso.
L’illustrazione in questione è l’immagine per la copertina del primo volume della serie fantasy “Selestar Saga – Le armi degli Dei”, creata da Frederick Goodyear.
La sfida, mai affrontata fino ad ora, consisteva nel realizzare una composizione raffigurante cinque personaggi, tre dei quali ( i più rilevanti, se vogliamo) dovevano essere ben visibili frontalmente mentre gli altri due dovevano figurare sullo sfondo.

Per ognuno di questi andavano rappresentati dettagli ed elementi caratterizzanti, dei particolari riconoscibili dal lettore che si avventura nel racconto, come ad esempio una bussola di legno e il bastone bianco proprietà del mago, l’ascia bipenne del guerriero sulla destra, l’amuleto a forma di sole del sacerdote sulla sinistra, le magiche spade dell’elfo albino e del re, alle spalle dei tre eroi, e diversi altri.

I bozzetti preliminari “Selestar Saga”

Approntati dei bozzetti per mettere su carta l’idea con il cliente, ho realizzato successivamente un disegno preliminare dell’illustrazione Selestar Saga, che rispettasse l’impostazione scelta, ovvero a “triangolo”, che in qualche modo rimandasse verso l’alto lo sguardo dello spettatore.

 

Bozza disegno Selestar Saga

Come di consueto ho scattato delle foto ad amici e conoscenti ( che ringrazio molto per la pazienza..), per avere disponibili gran parte dei riferimenti, cercando di rappresentare tutti i personaggi piuttosto dinamici, al fine di rendere più interessante ed accattivante la composizione.
Pensando a loro come a tre eroi pronti a compiere epiche gesta. Il difficile è stato immaginare posizioni che lasciassero visibili gli elementi di ognuno e che non interferissero fra di loro, cosa che avrebbe creato caos o incroci di linee.

Disegno selestar saga fantasy

Ai due personaggi sullo sfondo ho apportato all’ultimo minuto dei cambianti sostanziali alla posa e all’inquadratura, scegliendo di ritrarli più grandi e ravvicinati di come li avevo concepiti inizialmente, rendendo così più visibili le loro fattezze.

In questo modo ho potuto concentrarmi di più anche sulle spade, elementi importanti per entrambi, rappresentando le antiche scritte in una lingua dimenticata sulla lama del Re e pensando ad un design “demoniaco” per la spada del negromante.

Il risultato dell’illustrazione per Selestar Saga, sembra essere piaciuto agli appassionati delle illustrazioni fantasy, e di questo sono molto contento; spero che condividiate tanto entusiasmo e che piaccia anche a voi!

Il romanzo è attualmente in fase di editing, quindi credo ci vorrà ancora del tempo prima che sia disponibile in forma cartacea, ma la pazienza è la virtù dei forti!

Grazie a tutti e a presto.

illustrazione selestar saga eroi fantasy

LUCCA COMICS 2018 – PRIMA ESPERIENZA IN AREA PERFORMANCE

LUCCA COMICS 2018 – PRIMA ESPERIENZA IN AREA PERFORMANCE

Lucca Comics 2018

La manifestazione di Lucca Comics 2018 si è appena conclusa, sono tornato a casa da poco, ma sento forte il desiderio di raccontare la mia esperienza di quest’anno, così come l’ho vissuta girando per la città, e mettendomi alla prova nell’ Area Performance del padiglione Carducci.

All’inizio, nell’ Area, l’emozione la faceva da padrona, perchè percepivo come un macigno la consapevolezza di lavorare a fianco dei migliori artisti del mondo, ma una volta fatti i primi tratti a matita sono lentamente entrato nel mondo che conosco meglio, e da quel momento in poi non è esistito nient’altro, solo io e ciò che stavo disegnando.

Pian piano sono riuscito a gestire l’emozione di quel luogo e di quel momento, avendo intorno anche amici ed illustri colleghi che, come me, stavano facendo ciò che amano, ed ho addirittura esteso la mia “performance” a tre giorni, invece dei due preventivati, realizzando così due opere di 50×70 cm: un drago a matita ed il ritratto di un elfo in acrilico b/n.

Ringrazio quindi moltissimo gli amici ed artisti Livia de Simone ed Antonello Venditti per avermi incitato a partecipare e per il sostegno morale, senza trascurare le battute e le risate fatte insieme durante questo evento!
Grazie anche agli amici illustratori Vanadia di Silvestre ed Emanuele Manfredi e ancora un grato pensiero per le loro affettuose attenzioni ai Maestri lì ritrovati: Dany Orizio, Paolo Barbieri ed Angelo Montanini.

 

disegno drago fantasy lucca comics 2018

illustrazione fantasy lucca comics 2018

L’incronto con i miti dell’illustrazione a Lucca comics 2018

Oltre questa prima esperienza lavorativa nell’Area, sul posto ho avuto anche l’occasione di incontrare degli editori, il piacere di salutare Ivan Cavini e gli amici dell’AisT, di stringere fisicamente la mano agli artisti ed agli amici di Imaginaria, che fino ad ora conoscevo solo virtualmente.

Infine ho dovuto vincere ancora una volta l’emozione trovandomi di fronte ai miti dell’Illustrazione, che mi ero assolutamente prefissato di incontrare, ovvero Karl Kopinski, Adrian Smith e Paul Bonner, tutte persone umanamente magnifiche, oltre che artisti straordinari! E qui ancora un grazie di cuore ai colleghi ed amici Fabio Leone e Francesca Urbinati per il loro supporto linguistico!

L’acquisto degli sketchbook Sketchbook vol.3” di Karl Kopinski, “Baseline” di Adrian Smith e “Nuts and Bolts”di Paul Bonner è stato come aggiungere tre gemme di inestimabile valore alla mia collezione di ricordi e di fonti di ispirazione, ognuno con dedica e, per lo sketchbook di Kopinski, con l’aggiunta di un piccolo disegno che ho dovuto assolutamente farmi fare!

sketchbook lucca comics 2018

sketch kopinski lucca comics 2018

Data la massiccia affluenza di persone a Lucca Comics 2018, gli spostamenti nella parte centrale della città Toscana non sono stati facilissimi e veloci, ma, inoltrandomi per le strade gremite, ho avuto comunque modo di fare un salto allo spazio esclusive, per un veloce saluto ad Alessia Mainardi e agli amici di Casa Ailus; successivamente, durante la domenica, ho visitato estasiato l’esposizione delle opere di Paul Bonner presso il Palazzo Arnolfini, consistente in una serie di splendide illustrazioni fantasy originali, che avrei voluto osservare una settimana ciascuno!

Purtroppo mi sono potuto trattenere pochissimo perchè…

mostra lucca comics 2018

mostra fantasy lucca comics 2018

Per chiudere in bellezza questi giorni di manifestazione, Lucca Comics 2018, ho partecipato anche all’asta, che si è svolta, come di consuetudine, nell’Area Performance: i disegni ed i dipinti prodotti a Lucca dagli artisti più illustri sono stati battuti ed acquistati da appassionati del settore e/o amanti dell’arte, ed il ricavato delle vendite devoluto in beneficenza.

Per motivi di tempo l’asta, molto entusiasmante e seguitissima, si è dovuta interrompere alla chiusura della manifestazione, ma le opere di tutti gli artisti che hanno partecipato saranno visibili e disponibili on-line.

andrea piparo illustratore lucca comics 2018

asta lucca comics 2018

Tirando le somme è stata quindi un’esperienza unica, che spero di poter replicare l’anno prossimo, per poter nuovamente incontrare i miei miti, immergermi in un’atmosfera senza eguali e passare del bel tempo in compagnia di grandi amici.

Quindi cos’altro dire se non…ci si vede a Lucca 2019!

SANGUIGNA, CARTA DA SPOLVERO E QUALCHE DRAGO

SANGUIGNA, CARTA DA SPOLVERO E QUALCHE DRAGO

Sanguigna su carta da spolvero e via ai draghi

Chi mi segue sulla pagina fb: Andrea Piparo art, su Instagram o su questo sito sa benissimo che ogni tanto aggiungo alla galleria dei miei lavori qualche disegno, a sanguigna su carta da spolvero, con l’immancabile tocco del pastello bianco per un effetto più “tridimensionale”.

Alcuni dei lavori di quest’anno hanno riguardato dei draghi, prodotti in tempi diversi, ma tutti realizzati con gli stessi materiali e la stessa tecnica.

Nel tempo ho avuto modo di provare qualche marca di carta da spolvero, tutte a parer mio troppo “sbiadite” per produrre un apprezzabile effetto 3D quando era il momento della matita bianca; ad un certo punto mi sono imbattuto nella XL Kraft della Canson, non certo economicissima ma di ottima qualità (d’altronde è Canson!), carta in grado di darmi quell’effetto “magico” nel disegno che prima avevo solo ammirato nei lavori dei miei maestri preferiti: Donato Giancola, Matthew Stewart e Michael C. Hayes.

tecnica sanguina e carta da spolvero kraft

La coppia sanguigna-carta da spolvero non è una coppia facile (almeno per come io sono abituato ad usarla), qualsiasi segno più deciso del leggero tratto in punta di matita, se si prova a cancellarlo rimane ostico alla gomma più efficace; così, quando intendo usare questi materiali insieme, devo prima abbozzare uno “scheletro” del disegno, una base leggera che mi dia la traccia e la forma del soggetto, per poi entrare nel dettaglio calcando la mano là dove mi sento sicuro di poterlo fare.

Con una reference sotto gli occhi certo è più facile, e anche se questa mi dovesse aiutare solo per una parte del processo, sarà comunque una parte facilitata a paragone di quello che si deve immaginare ed inventare facendo a meno dell’aiuto visivo.

“The Dragon want’s you!” il disegno eseguito in occasione del Crowdfunding per “La Tana del Drago” ( Centro studi Tolkieniano con sede a Dozza ) ne è un esempio: infatti il disegno è un chiaro rimando al famosissimo slogan del caro vecchio Zio Sam che invitava i patrioti ad arruolarsi.. qui per la prospettiva della mano (zampa?) la reference era ovvia!

tecnica sanguigna disegno drago

Come ho sicuramente accennato in altri articoli precedenti, per mia scelta tendo ad evitare la vera e propria sanguigna, preferendole matite colorate che si possono trovare nei negozi d’arte, come una tonalità marrone o terracotta della Faber Castell (che impropriamente chiamo sanguigna) di un colore non classicamente rosso.

Per i ritocchi con la matita bianca mi trovo molto bene con la Lumocolor Permanent della Steadtler, che è cerosa, e per questo più coprente delle normali matite bianche, cosi da avere un risultato più incisivo.

Da usare però solo a disegno concluso, perchè la sua sovrapposizione con la sanguigna produce una tonalità rosa che proprio non mi piace vedere. Non disdegno anche qualche piccolo rinforzo con l’Uniposca quando sento il bisogno di accentuare qualche particolare bianco.

Dopo avervi “svelato” il frutto delle mie innumerevoli sperimentazioni vi lascio con questi draghi, affinchè possano guidarvi nell’avventura.

Se vi state affacciando o siete intenzionati a sperimentate questa tecnica, fatelo senza remore, e preparatevi ad avere strisciate rosse su tutto il piano di lavoro ad opera del lato della mano.
Divertitevi, in primis, e vedrete che dopo qualche prova questa tecnica vi darà delle gran belle soddisfazioni.

A presto!

disegno drago fantasy con tecnica sanguigna

Andrea Piparo a ROMICS 2018

Andrea Piparo a ROMICS 2018

Ci vediamo al Romics 2018

Anche per questa 24° edizione del Romics, parteciperò insieme all’AisT presso lo stand F9 al Padiglione 5 della fiera.
Scarabocchierò allegramente per tutta la giornata di sabato 6, pronto sempre a fare due chiacchiere con chi volesse passare per un saluto!

A prestissimo!

Fantastika 2018, il mio resoconto

Fantastika 2018, il mio resoconto

Fantastika 2018…un evento incredibile!

Questa quarta edizione di FantastikA si è rivelata una festa ricca di bellissime sorprese!

Da evidenziare è l’inaugurazione de “La Tana del Drago”, il primo centro studi Tolkieniano. Dal 21 Settembre scorso è aperto a tutti gli appassionati e curiosi che vogliano ammirare la bellissima mostra lì esposta.

Notevole è stato anche lo spettacolo avvenuto la sera del 23, composto da balletti, coreografie, giochi di luce, effetti e fuochi d’artificio per celebrare il risveglio del Drago Fyrstan, che riposa in cima alla torre della Rocca, e che solo una volta ogni due anni si desta dal suo torpore.
Ovviamente hanno avuto luogo anche conferenze, corsi, incontri ravvicinati con i grandi dell’illustrazione italiana e moltissimo altro, che purtroppo non ho avuto modo di apprezzare a pieno vincolato dalla presenza alla mia postazione. Riporto il testo che ho già scritto sulla mia pagina Andrea Piparo art e rinnovo, una volta di più, i ringraziamenti e l’entusiasmo che hanno caratterizzato la mia partecipazione a questo coinvolgente evento!

 

I Ringraziamenti per questo fantastico Fantastika 2018

Cercherò di evitare banali giochi di parole raccontando di quanto questa edizione di FantastikA 2018 sia stata una FantastikA FantastikA! Invece passerò subito ai mille ringraziamenti che è doveroso fare a tutti gli organizzatori e agli artisti, i quali hanno contribuito a rendere questa edizione appena conclusasi qualcosa di unico e senza precedenti!

In primis ringrazio il cuore e l’anima dell’evento, la Fondazione Dozza, che ancora una volta ha svolto uno straordinario lavoro,con una particolare e premurosa attenzione ai dettagli, e grazie mille ad Ivan Cavini per avermi ospitato nuovamente a questa grande festa!
Grazie a tutti gli amici dell’AisT, i quali hanno lavorato alacremente per far si che la Tana del Drago, il bellissimo centro studi Tolkieniano, potesse aprire le proprie porte al pubblico e diventare un punto di ritrovo per tutti gli appassionati.

Un grande grazie a tutti i Lords, che ho avuto modo di conoscere meglio ed apprezzare, non solo come grandi artisti, ma anche, umanamente, come belle e simpatiche persone, Paolo Barbieri, Edvige Faini, Dany Orizio, Alberto dal Lago ed Angelo Montanini, che saluto affettuosamente avendo il solo rammarico di non aver potuto passare più tempo in sua compagnia.
Ancora grazie a tutti gli amici illustratori per le chiacchierate e risate insieme: Livia de Simone, Fabio Porfidia, Emanuele Manfredi, Davide Romanini e Riccardo Rullo. Infine grazie e grazie a tutti coloro i quali sono passati a trovarmi per fare due chiacchiere e all’amico Alberto Ferrucci che è sempre un piacere ritrovare.
Un grazie particolare ai cittadini di Dozza, ospitali e pazienti.
Quindi …grazie a tutti, per queste due bellissime giornate!
Ora il drago è tornato a dormire, ma spero di rincontraci tutti per il prossimo EPICO risveglio.

Ecco le foto dell’evento Fantastika 2018….al prossimo evento!